DOMENICA 06 SETTEMBRE 2009

GITA IN MOTO AL PASSO DI ZAMBLA

 

ciao ragazzi, mi trovo a scrivere il mio primo report in coincidenza con la mia prima uscita insieme a voi, risultata  una bellissima giornata....
 
Io ed il Cage ci siamo trovati da Gixxer e Mya  verso le 9:20 per partire  tutti insieme alla volta di Cascina Gobba ,dove il resto del gruppo ci attendeva per le 9:45 dopo essere partiti dal solito nostro ritrovo a Castiraga Vidardo presso ill Vanilla CafŔ. Purtroppo qualche piccolo imprevisto ci costringe ad arrivare con qualche minuto di ritardo ....sigh... causa di forza maggiore! Una volta arrivati al ritrovo solo il tempo di un saluto e pronti a partire ..direzione Lecco per poi proseguire alla scoperta di nuove strade nascoste nelle nostre bellissime montagne.
 
Dopo poco tempo dalla ri partenza ci troviamo giÓ alle porte della Val taleggio, posta a circa 1000 metri dal livello del mare, e che qualcuno  un giorno ebbe a definirla come la "piccola Svizzera Bergamasca". Forse perche' questo angolo della montagna Bergamasca e' particolarmente verde, dolce ed accogliente. purtroppo il primo tratto di strada appare tortuoso e con l'asfalto un po sconnesso, il passaggio obbligato in alcuni paesini  dona sguardi delle persone del posto alle nostre belle e splendenti moto eci obbliga ad andature tranquille... ma noi siamo biker e non ci facciamo intimorire! andiamo avanti sino ad arrivare nel cuore di questa meravigliosa valle dove la strada prende forma,si allarga ed  una serie di curve e contro curve impegnative tanto quanto belle fanno si che il serpentone di moto possa sfociare nell'ultimo tratto di strada che da San Giovanni Bianco porta alla provinciale 25 si inoltra negli  nell'orridi  percorrendo circa tre km di una stretta via ricavata nelle viscere della montagna che strapiomba con le umide e buie pareti nello spumeggiante torrente che corre a volte impetuoso, a volte oziante tra un sasso e un macigno giu' nel fondovalle. Dai qui si prosegue alla volta di Zambla alta, dove Ŕ fissata la sosta pranzo.... Per arrivare al ristoro si percorre un'altra bellissima strada dove il panorama circostante Ŕ dato da un bellissimo bosco verde, nel quale si trova la strada che stiamo percorrendo.... Una volta arrivati troviamo una spiacevole sorpresa...stanchi ed affamati ci sediamo ai tavoli di una bella locanda dove scopriamo ,molto tempo dopo, che il "garbato" ristoratore non ci avrebbe dato da mangiare...probabilmente non gli siamo stati molto simpatici! Decidiamo cosi di spostarci al ristorante di fronte dove abbiamo perso di nuovo del tempo inutile ma che almeno siamo riusciti a mangiare qualcosa...anche qui la cortesia non era proprio di casa! Purtroppo grazie alla scortesia e alla scarsa professionalitÓ di alcuni individui abbiamo perso circa 3 ore costringendoci a tagliare l'ultimo tratto di percorso a mio dire forse il pi¨ bello, che va da Clusone passa per il Passo della presolana , la via mala sino ad arrivare a Lovere, tornando passando dal Lago Spinone.

(consueta foto di gruppo)

Cosi invece decidiamo di dirigerci subito verso Bergamo , una piccola sosta a casirate d'adda e per un gelato in compagnia ..e poi tutti a casa perchŔ ormai era ora del rientro per tutti con il ricordo di una bella giornata passata insieme tra paesaggi stupendi e tante pieghette!!!

 
grazie a tutti i partecipanti e alla prossima!!!!
 
mini-cage....

<<< INDIETRO